NEWS

Cosa mangiare prima e durante una granfondo
25 marzo 2017 - Alimentazione
Cosa mangiare prima e durante una granfondo

Cosa mangiare prima della granfondo

La mattina dell’evento è buona regola svegliarsi almeno 2-3 ore prima della corsa per poter assumere la prima colazione in totale tranquillità. Se le riserve di carboidrati sono state adeguatamente riempite nei giorni precedenti, i muscoli saranno già carichi di energia.

Tuttavia, al termine del riposo notturno le riserve di carboidrati nel fegato potrebbero essere basse al mattino. Questo tipo di “serbatoio” è molto importante al fine di mantenere il livello di glucosio nel sangue in equilibrio. Quando il glucosio nel sangue inizia a scendere è il primo campanello di allarme, si inizia a sentirsi deboli, si possono accusare vertigini, addirittura nausea e il livello della prestazione inizierà a calare inesorabilmente! Oltre all’alimentazione, entra in gioco anche la qualità e l’abitudine all’allenamento, ma questo è un altro discorso.

Al fine di riempire le riserve di glicogeno del fegato è necessario una colazione che contenga un buon numero di carboidrati, almeno 100 grammi. L’equivalente di 2 fette di torta, di una grande ciotola di porridge o di cereali, oppure 6 fette biscottate con marmellata. Lo ricordiamo, è molto importante assicurarsi di mangiare almeno 2-3 ore prima della corsa. Se non è possibile fare questo, può essere utile ridurre la quantità di cibo e iniziare a mangiare prima sulla bicicletta (se il passo e la situazione lo consentono).

Cosa mangiare durante la granfondo

Prima di tutto è bene ricordarsi di reintegrare i liquidi, quindi ci si deve assicurare di avere almeno due borracce sulla bici: una con una bevanda ipotonica (in genere queste bevande contengono 30-40 grammi di carboidrati) e una con acqua semplice.

Quindi è importante calcolare le personali esigenze di carboidrati. Utilizzando una regola generale, il fabbisogno di zuccheri può variare tra 30-60 grammi per ora. In realtà le esigenze personali variano a seconda del livello di ciclista (più il livello è elevato minore è il consumo..).

A tal proposito gel e barrette sono soluzioni molto convenienti, da provare e testare negli allenamenti e mai il giorno della prova!