NEWS

Cosa conta quando si sceglie un misuratore di potenza
26 maggio 2017 - Allenamento
Cosa conta quando si sceglie un misuratore di potenza

Ce ne sono molti sul mercato, il primo passo da fare è sceglierne uno che misuri la potenza diretta, dove questa viene generata. Gli estensimetri rappresentano lo strumento migliore misurarla potenza, perché quantificano direttamente la deflessione dei materiali a seguito dell’applicazione di una forza.

È inoltre necessario considerare sia l’accuratezza dello strumento sia la coerenza dei dati che questo raccoglie e conoscere il diverso significato di queste due qualità. Un power meter si dice accurato quando misura la potenza con precisione dell’1,5%, ma la coerenza (chiamiamola anche ripetibilità) può essere anche più importante della precisione assoluta.

Anche se il misuratore di potenza sta misurando una potenza con precisione effettiva del 2% rispetto a quella “reale”, è importante che questa misura sia identica oggi, domani, la prossima settimana e il mese successivo.

La coerenza (o ripetibilità) si può considerare dunque più importante della precisione assoluta perché consente di monitorare costantemente e con sicurezza il vostro allenamento e verificare gli eventuali progressi.