NEWS

Lofoten, isole da bici
5 luglio 2018 - Allenamento
Colnago V2-R, il sogno si rinnova

Un arcipelago situato al largo della Norvegia, 200 km sopra il Circolo Polare Artico, perfetto per chi ama le atmosfere intense del Grande Nord, ma anche per gli appassionati di un ciclismo diverso. Grazie all’influsso della Corrente del Golfo, le isole Lofoten in estate hanno spesso un clima mite, ideale per la bicicletta, oltre a percorsi tra i più emozionanti al mondo.

Il paesaggio a queste latitudini sa essere davvero mozzafiato, con il sole che a giugno e luglio non tramonta mai, facendo luccicare di una luce magica le strade serpeggianti tra i fiordi, che “saltano” da un’isola all’altra su ponti dal profilo avveniristico.

Dal punto di vista sportivo, le Lofoten stanno conquistando sempre più l’attenzione dei ciclisti, grazie alla facilità con cui è possibile coniugare una vacanza straordinaria per tutta la famiglia alla propria passione per la bicicletta.

Pedalare qui è un’esperienza irripetibile. Uno scenario nuovo ti aspetta dietro ogni curva per sorprenderti con la sua aspra bellezza, e invogliarti a spingere sui pedali per scoprire il prossimo.

La natura delle isole è imponente e selvaggia, ma sa anche essere dolce e rilassante: picchi verdissimi che sembrano scaturire direttamente da un mare cristallino, si alternano a spiagge candide e placidi fiordi, punteggiati dai colori accesi delle casette dei pescatori.

 

Il modo migliore di raggiungere le Lofoten è con il ferry boat da Skutvik, sulla costa norvegese, soluzione che permette anche il trasporto della propria bici. Con una traversata di circa 2 ore si raggiunge Svolvær, allegra cittadina portuale e ottimo punto di partenza per ogni escursione sulle isole.

Da qui la strada E10, spina dorsale dell’arcipelago, in circa 130 km verso sud porta al villaggio di Å, all’estremo opposto dell’arcipelago, proponendo alcuni punti panoramici stupefacenti. Come annotazione ciclistica si può dire che il percorso è magnifico, oltre che perfetto per una due giorni andata e ritorno: molto mosso, tutto in saliscendi, e non presenta difficoltà all’infuori dell’immancabile vento che può soffiare anche davvero forte. Lo testimoniano le pensiline di fermata degli autobus ancorate a terra con pesanti massi…

 

Per quanto riguarda il pernottamento, una soluzione assolutamente da consigliare è quella di affittare un “rorbu”, le classiche palafitte dei pescatori verniciate di rosso che si trovano un po’ ovunque e permettono un soggiorno di grande suggestione.

Ultimo suggerimento: un po’ di attenzione nell’abbigliamento da bici non guasta. Vero che in luglio e agosto il sole picchia forte e fa caldo, ma siamo pur sempre sopra il Circolo Polare, e il meteo può cambiare rapidamente, facendoci rimpiangere di non aver portato con noi una giacca adeguata.

 

Per saperne di più: https://lofoten.info/en/summer/Biking

 

Colnago 2019 collection
Download the catalog
C64 GOld Private Collection C64 GOld Private Collection
C64 Gold Private Collection

Una special edition del modello di punta della gamma strada, un telaio unico al mondo fatto a mano in Italia in numero limitato e destinata ad un pubblico selezionato.