C64 - IL FUTURO IN ANTICIPO

2014 - 2018

2018 – Dopo più di 2 anni di ricerca, arriva il figlio del progetto C60: il telaio C64. Vero punto di riferimento tecnologico che, con le sue caratteristiche ancora più avanzate, anticipa il futuro delle biciclette di altissima gamma.

2014 – In occasione del sessantesimo anniversario dell’azienda, viene presentato il C60. I tubi e le congiunzioni in fibra di carbonio sono a sezione stellare, a riprendere la forma introdotta con il Master; le pareti sono più sottili e la struttura più leggera, rigida e resistente.

LA PRIMA BICI DA CORSA
CON FRENI A DISCO

2012

2012 – Al salone di Taipei viene presentata la C59 disc. È la prima bici con freni a disco. Forcella e carro posteriore di questa bicicletta sono stati riprogettati per sostenere il carico generato dai dischi. Il peso complessivo è di soli 150 grammi in più rispetto al modello tradizionale.

Carbonio fuoriserie

2000

Una dedica speciale al mito Ferrari arriva all’inizio del nuovo millennio con il modello CF1, una “fuoriserie” con telaio monoscocca e forcella in carbonio di soli 7 kg, creata dall’esperienza e dalla tecnologia di due marchi simbolo del Made in Italy. Realizzata in tiratura limitata in 500 esemplari, questa prima nata del progetto Colnago for Ferrari, nel segno della continuità, è oggi arrivata alla versione CF10.

Colnago e Mapei -
il trionfo del carbonio

1994 - 2000

1994 – Il binomio Mapei-Colnago porterà per diversi anni a innumerevoli e strabilianti successi con i più grandi campioni dell’epoca.

1995 – Franco Ballerini trionfa alla Parigi Roubaix in sella a una Colnago C40, prima bicicletta in carbonio a vincere in una gara così dura e difficile.

1996 – 2000 – La C40 vince la Roubaix altre 4 volte, oltre a Mondiale e Giro d’Italia, dimostrando una volta per tutte la supremazia della qualità costruttiva Colnago.

La prima bici in
carbonio al mondo

1986 - 1989

1986 – Nasce la collaborazione con Ferrari. Una partnership che per 30 anni fonde idee, tecnologia e arte. Il genio creativo e l’evoluzione tecnologica dei due storici brand portano Colnago nel futuro.

1987 – Viene realizzata la Concept, prima bici in carbonio e forcella dritta, talmente avanzata e rivoluzionaria che non troverà mai produzione.

1989 – In occasione del 35° anniversario, dall’esperienza maturata con il progetto Concept nasce la C35, prima bicicletta al mondo in fibra di carbonio commercializzata. Ad oggi uno dei più grandi fiori all’occhiello di casa Colnago.

Il "Master" dell'acciaio

1983

1983 – Un telaio in acciaio di altissima gamma e rivoluzionario, frutto della lunga esperienza di Colnago nella saldatura e nell’utilizzo di congiunzioni: nasce Colnago Master. Un’innovazione storica: la sezione stellare dei tubi trafilati a freddo firmati Gilberto Colombo.

L'asso di fiori nel
mondo del professionismo

1974

1974 – Dopo aver fornito per anni i telai a diverse squadre professionistiche, con la sponsorizzazione della Scic di G.B. Baronchelli, Colnago acquista la visibilità che merita, con la scritta in evidenza sui calzoncini dei corridori.

L'ora del record

1972

1972 – Per la conquista del Record dell’ora di Eddy Merckx, Colnago realizza appositamente un telaio in acciaio con catena a maglie forate a mano, frutto di 200 ore di lavoro e che pesa appena 5 kg e 750 grammi.

Nasce l'asso di fiori

1970

1970 – Commentando la vittoria di Michele Dancelli alla Milano Sanremo, un giornalista suggerisce a Ernesto Colnago di adottare un asso di fiori come stemma delle sue biciclette. Da allora questo simbolo diventa il marchio distintivo dell’azienda di Cambiago.

VIA GARIBALDI 10, CAMBIAGO.

1954

1954 – Nasce l’avventura imprenditoriale di Colnago. È l’incontro con Fiorenzo Magni a portare il giovane Ernesto nel mondo delle corse. Sono gli anni del ciclismo eroico, anni in cui Colnago viaggia, impara, conosce e acquisisce un bagaglio di conoscenze unico.

Fantasia e intuizione cominciano a fondersi con scrupolo e attenzione imprenditoriale, proiettando Colnago nel futuro.

Colnago 2019 collection
Download the catalog
C64 GOld Private Collection C64 GOld Private Collection
C64 Gold Private Collection

Una special edition del modello di punta della gamma strada, un telaio unico al mondo fatto a mano in Italia in numero limitato e destinata ad un pubblico selezionato.