unnamed (5).jpg

Safiya Alsayegh si conferma campionessa nazionale UAE anche su strada

Sette giorni dopo aver conquistato il titolo nazionale a cronometro.

Sette giorni dopo aver conquistato il titolo nazionale a cronometro, l’atleta emiratina dell’UAE Team ADQ Safiya Alsayegh si è confermata campionessa nazionale degli Emirati Arabi Uniti anche nella prova su strada delle Donne Elite.

Per un altro anno la 20enne di Dubai potrà vestire la maglia con la bandiera del suo paese, un’emozione particolare soprattutto quest’anno che è diventata la prima ciclista donna degli Emirati Arabi Uniti ad entrare nell’UCI Women’s World Tour.

Ad inizio stagione Safiya Alsayegh aveva dichiarato che i primi obiettivi della sua nuova stagione erano riconfermarsi ai Campionati Nazionali ed ha rispettato i pronostici collezionando, nel giro di una settimana, due belle e importanti vittorie per lei e per il team. Per UAE Team ADQ diventano sei le vittorie complessive in stagione, in poco più di un mese di attività.

La gara si è svolta a Sharjah sulla distanza di 45 chilometri. Safiya Alsayeh si è lasciata alle spalle Sheikha Issa dell'Al Nasr Club, seconda, e Huda Hussein dell'Abu Dhabi Club, terza. A premiare l’atleta di UAE Team ADQ erano presenti il Segretario Generale della Federazione Ciclistica degli Emirati Arabi Uniti, Yasser Al Doukhi, con Khuloud Al Dhaheri, Consigliere e Presidente del Comitato per il ciclismo Femminile.

Safiya Alsayegh ha detto: “Sono molto felice di chiudere con il doppio titolo di campionessa UAE sia per la prova a cronometro che per la corsa su strada per il secondo anno di fila. I Campionati Nazionali non si erano disputati a causa del covid per due anni ed è stato emozionante poter tornare a correre per il titolo ancora una volta. È stato anche molto soddisfacente vedere come molte ragazze siano migliorate. La gara per me è andata molto bene. Per fortuna ho avuto delle grandi gambe oggi. La competizione prevedeva tre giri e ho provato con un attacco poco prima del terzo giro ed è stato un attacco vincente che ha portato alla nascita di una fuga. La mia ex compagna di squadra ha seguito il mio attacco e insieme siamo andate a giocarci lo sprint sul traguardo. Sono molto felice di tornare a casa con la vittoria e di essere riuscita a difendere il mio titolo”.

Iscrizione

Rimani aggiornato sulle ultimenotizie dal mondo Colnago con la nostra newsletter settimanale

Devi completare il campo